“Immedesimatevi”

il

Stasera mi sono messa al pc con l’intenzione di scrivere un testo di canzone da inviare al Tour Music Fest 2021, categoria Autori. Ho partecipato due anni fa a questo concorso e quest’anno mi sono ripromessa che lo avrei rifatto. E’ internazionale e poi non richiedono che tu Autore, sappia per forza scrivere della musica. Basta il testo. E quindi è fatto apposta per me!

Prima ho letto un po’ di articoli sugli stupri (si, voglio un testo su questo) prendendo appunti sui fatti di cronaca. E mi sale una rabbia mista a schifo ogni volta. Ma lo devo fare. Devo contribuire a cambiare le cose. Voglio vivere in un mondo migliore, quindi devo fare qualcosa!

Come primo testo è venuta fuori una poesia. L’ho scritta pensando a quelle persone che conosco e che hanno subito. E’ triste come molti essere umani subiscano la medesima violenza. Dovremmo vivere tutti serenamente, senza ingiustizie e senza dolori. Invece … Forse sono io che sono sbagliata in questo mondo così cattivo e perfido. Non lo so. Eppure non mi sembra così difficile vivere bene facendo del bene. Se riescono a farlo alcune persone, perchè non possiamo farlo tutti?

Comunque ho deciso di pubblicare questo testo. Spero che vi piaccia e che vi faccia ragionare o comunque immedisimare in loro. Avvicinatevi ai loro dolori. Provate empatia. Imparate a mettervi nei panni degli altri per capire e per essere solidali. Dare giudizi ed essere dei demoni non serve a molto. Siamo esseri umani… dov’è finita l’umanità?

Buona lettura.

“Immedesimatevi”

Provo una profonda tristezza nel pensare ed immaginare

il male che hai vissuto con quel tale.

Non riesco a dimenticare quella scena

che posso solo ipotizzare

grazie ai tuoi pochi dettagli dati

con la forza di chi sta provando a camminare.

La vita è dura per tutti

ma per te che sei caduta

nell’abisso dell’orrore,

è più struggente.

Ti consuma,

ti preme,

ti schiaffeggia

in piena notte.

Ti soffoca con le sue mani

senza che tu te ne accorga.

Dormi con occhi aperti.

O forse non dormi proprio.

Hai paura di perdere il controllo,

hai paura di non svegliarti …

Ti ha strappato il desiderio di riposare.

Eppure mostri un sorriso a chiunque incontri,

una mano la offri sempre a chi cerca conforto,

non so come fai a viaggiare per la vita

quando la vita ti ha bloccata con una stretta al collo.

Ti ha soffocata in diversi instanti lunghi anni…

in pochi attimi durati per decenni.

Eppure sei qui con gli occhi sempre accesi,

con un sorriso sempre pronto

e una luce d’animo sempre spento.

Tieni duro,

barcolli ma non molli.

Ma quanta forza hai?

Quanta resistenza tieni?

Ho paura per te.

Ho paura di non farcela a salvare quella parte di te

che lotta e sorride

ma che prima o poi potrebbe crollare.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. alemarcotti ha detto:

    È bella… Mi piace

    "Mi piace"

  2. Ehipenny ha detto:

    Che bella!

    "Mi piace"

  3. Sonia C. ha detto:

    Ciao😎! Grazie mille🤗🤗

    "Mi piace"

  4. Sonia C. ha detto:

    Ciao!!Grazie mille🤗🤗🤗🤗

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...